Ciambella con stevia alle mele e mandorle

Ciambella con stevia alle mele e mandorle, senza glutine, senza latticini, ma davvero buonissima!

Ci sono stati attimi in cui ho pensato di chiudere tutto.
Troppo tempo sono stata assente e troppa vita si è fatta avanti di fronte a me e, da quando ho smesso di scrivere, sono stata risucchiata da un universo parallelo fatto di nuove storie, nuove persone, nuovi ingredienti, nuove combinazioni.
Cibo come cura, cibo come vita, cibo come rinascita.
E se su questo non ho avuto mai dubbi, tutto il resto era nebuloso. Cucinare senza glutine, senza zuccheri senza latticini…tutto nuovo per me e tutto difficile. Ho faticato, sperimentato, buttato un sacco di roba. Ho smesso di fotografare, troppo tempo sprecato e non volevo caricare qualcosa tanto per farlo. Ma alla fine anche se le foto sono state fatte col cellulare, se i post non sono più curati come una volta ho deciso che DOVEVO pubblicare queste ricette. Tanti me lo hanno chiesto e io non potevo non farlo.

Ciambella con stevia
alle mele e mandorle
(dosi per uno stampo da 28 cm)

Ingredienti
400 g di farina di riso bio
100 g di stevia
4 uova bio
100 ml di olio di semi di girasole bio (o extravergine di oliva leggero)
240 ml di latte di riso bio senza zuccheri aggiunti
1 bustina di lievito per dolci vanigliato
la buccia grattugiata di 1 limone bio
2 mele bio
scaglie di mandorle
Cannella in polvere

Procedimento

  1. Nel robot, o con le fruste, montate benissimo le uova con la stevia fino a che non diventeranno gonfie e spumose e dal colore chiarissimo.
  2. A parte ( l’ideale sarebbe in un bicchiere alto e stretto tipo quello del mixer) mescolate l’olio con il latte.
  3. Unite i liquidi alle uova montate a filo mentre le fruste continuano ad andare.
  4. Unite farina, buccia grattata del limone e lievito, mescolate bene.
  5. Versate il composto in una teglia per ciambelle oliata e infarinata.
  6. Tagliate una mela bio a fettine sottili e disponetela delicatamente sull’impasto insieme alla scaglie di mandorle.
  7. Spolverate la superficie con stevia e cannella.
  8. Cuocete in forno statico già caldo a 180 gradi per circa 35-45 minuti.
    Mi raccomando, fate sempre la prova stecchino perché ogni forno ha il suo grado di cottura.

Potete aumentare la dose delle scaglie di mandorle e aggiungerne un po’ all’impasto subito dopo aver unito la farina e il lievito.

Simona Stentella
Simona Stentella

Ciao, sono Simona e abito in un incantevole paesino ubicato al confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Amo la tranquillità, le cose semplici e seguire le mie passioni, che sono la cucina, la fotografia, l’arte.

Find me on: Web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *