Cronaca di un disastro che divenne una torta

La premessa a questo post è che io sono matta di lievitati…li farei dalla mattina alla sera e li proverei assolutamente tutti. Detto questo va anche detto che ultimamente co sta storia di queste preparazioni light mi sono un po’ galvanizzata e mi ci sto divertendo un sacco a sperimentare…
Quando, in un libro di cucina che ho a casa, ho trovato la ricetta di un pan dolce, senza grassi e con soli due cucchiai di zucchero…la tentazione è stata fortissima.
In pratica si trattava di un vero e proprio pane dolcificato da uvetta, pinoli, mandorle e scorzette d’arancia candite, aromatizzato da una copertura di zafferano.
Vabbè per farla breve…appena sfornato una vera e propria delizia…la mattina dopo immangiabile.
Ma si può buttare tutto quel ben di Dio??? Ma è o non è comunque pane?
E allora, come mi capita spesso col pane vecchio…o pansanella o torta di pane….e torta di pane sia!
Il risultato? Una torta umida, golosissima e peccaminosamente cioccolatosa!!!
 
Torta di pane
 
 

 
 
Ingredienti:
650 gr di pane vecchio (nel mio caso il pandolce in questione);
250 ml di latte;
150 gr di zucchero;
100 gr di burro;
75 gr di cacao;
25 gr di gocce di cioccolato;
1 vasetto di marmellata (io ne ho usata una di lamponi).
 
Procedimento:
Spezzettare il pane in una ciotola e bagnarlo con il latte. Quando il pane risulta ammorbidito unire il burro, lo zucchero, il cacao, il cioccolato e la marmellata e mescolare benissimo.
Quando il composto risulterà ben amalgamato, versare il tutto in una tortiera imburrata e infarinata.
Cuocere in forno a 200° per 45 minuti circa.
 
 

Simona Stentella

Sono uno storico dell’arte, ma lavoro all’accettazione dell’ospedale di Acquapendente, un paese sul confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Amo la tranquillità, le cose semplici e amo seguire le mie passioni, che sono la cucina, la fotografia, l’arte.

61 Comments

  1. 1 ottobre 2013 / 21:14

    Mi chiedo che ricetta fosse sul quel libro hihiihihhi ma complimenti per la tua tenacia e fantasia !!!!!!

    • 2 ottobre 2013 / 3:40

      Guarda lasciamo stare che è meglio!!!! Certi libri non dovrebbero neanche pubblicarli! ahahahahahahah Grazie mille!
      Cmq è un ottimo modo per riciclare il pane! 😉
      Un bacione e buona giornata!!!

  2. 1 ottobre 2013 / 22:12

    se per la prima fase eravamo in sintonia con le restrizioni dietetiche,con la seconda si cade nel peccato e non ho voluto leggere,adoro la cioccolata!!!!!!!!!
    un bacio

    • 2 ottobre 2013 / 3:42

      Beh Gabe…la scusa è stata di non buttare nulla, ma non vedo l'ora di finirla perché c'è la processione in cucina a ogni ora….continuiamo a dire solo un pezzettino,, solo un pezzettino…fortuna è rimasta un quarto! Anche noi siamo cioccodipendenti!!!!!

  3. 1 ottobre 2013 / 22:53

    Ahahahah, alla fine il dolce burroso ha avuto la meglio!! ^_^ Ed è anche molto invitante!! Complimenti ; )

    • 2 ottobre 2013 / 3:43

      Sorvoliamo sulle mie "cadute"!!!! Non vedo l'ora sia finito, perché ogni pezzetto mi fa venire i sensi di colpa! Ahahahahahahahahah

    • 3 ottobre 2013 / 7:17

      Io ho iniziato così: per non cedere, non compro ^_^
      Ma benvengano strappi alla regola come questo!

  4. 2 ottobre 2013 / 4:54

    Buonissima la torta di pane! Ne adoro la consistenza! Buona giornata!

  5. 2 ottobre 2013 / 6:17

    ma è venuta una torta superbuona!!!!!chissà che bontà!complimenti!baci baci

    • 2 ottobre 2013 / 19:42

      Grazie mille simo! In effetti è molto buona…stavolta il pane era dolce, ma col pane semplice viene buonissima lo stesso!
      Un grande abbraccio!

  6. 2 ottobre 2013 / 7:04

    la lista delle ricette da cocialre si allunga sempre di più… non ti sto dietro!
    pure la torta di "avanzi" sembra da provare assolutamente!

    • 2 ottobre 2013 / 19:44

      Fidati Luci!!! E' buonissima e pensare di farla in un attimo con roba che sarebbe da buttare te la fa apprezzare ancora di più!
      Grazie della visita e buona serata!

  7. 2 ottobre 2013 / 8:41

    Ottima idea quella di riciclare il pane in questo modo! da provare! ti farò sapere quando la copierò 😉
    a presto
    Veronica!

  8. 2 ottobre 2013 / 9:37

    Si direbbe molto molto invitante e goloso!!!

    Elisa

  9. 2 ottobre 2013 / 10:34

    Ciao carissima!
    Ecco il famoso pane dolce che mi raccontavi l'altro giorno!
    Ha un aspetto super invitante!
    Per me oggi giorno di bilancia, passa se vuoi, oggi pomeriggio sperimento le barrette kellogg's con solo 2 ingredienti 😀 😀 😀
    Speriamo bene…sennò poi devo rimediare come hai fatto tu 😉

    • 2 ottobre 2013 / 19:47

      Eh si, il pane della tragedia!!! Dai però l'ho recuperato alla grande….e avrò anche recuperato qualche kg!!!! Non vedo l'ora di vedere che cosa hai combinato con le barrette!
      Un abbraccio!

  10. 2 ottobre 2013 / 11:07

    Beh ma sei stata geniale, Simona, hai fatto benissimo!!!! Il risultato è a dir poco stragoloso, chissà che buona! 😛 Complimenti e un bacione, buona giornata 🙂 :**

    • 2 ottobre 2013 / 19:49

      Grazie Vale! Lo so che non sono le meraviglie che fai tu, ma tieni presente che era da buttare!!!! 🙂
      Grazie mille del passaggio e del commento Vale! Buona serata!

  11. 2 ottobre 2013 / 14:17

    Non tutti i mali vengono per nuocere! Bellissima e buonissima!

    • 2 ottobre 2013 / 19:50

      Eh già Ileana…peccato che dovrei stare un po' attenta all'alimentazione…ma sono così debole!!!
      Ti auguro una splendida serata!

  12. 2 ottobre 2013 / 16:33

    Caspita che idea hai avuto!! Io già adoro il pane speziato poi trasformato così è uno sballo!!! Bravissima!!!!

    • 2 ottobre 2013 / 19:52

      Anche io sono una grandissima fan del pane!!! Si è notato??? Buttarlo per me è un delitto!!!
      Bacissimi marina!

  13. 2 ottobre 2013 / 17:07

    anche a me piacciono tanto i lievitati ….tu li faresti di continuo … io li mangerei ….così si lievita !!!
    ma perchè ho la passione del cibo??? e il pane poi già è buono da solo … ho anch'io una ricetta bergamasca ma non mi decido mai di provarla …..meglio va … la finirei tutta … bacioni .-… giusi_g

    • 2 ottobre 2013 / 19:53

      Invece bisogna che la provi al più presto, così me la passi!!! 😉
      Grazie Giusi! Bacini baciotti!

  14. 2 ottobre 2013 / 18:38

    direi che hai riciclato benissimo con questa torta! bravissima! anche io preparo spesso la torta di pane, ma la mia versione è un po' diversa!
    un abbraccio Linda

    • 2 ottobre 2013 / 19:55

      Mi piacerebbe avere la tua versione, magari se un giorno la fai postala, così la provo!!!
      Bacioni

  15. 2 ottobre 2013 / 18:59

    In effetti la torta di pane in qualunque sua forma E' peccaminosa!!! non le si può resistere… bacio buona serata

    • 2 ottobre 2013 / 19:56

      Carla per me è una tentazione troppo forte!!!!
      Ti mando un grandissimo abbraccio e ora….sonno permettendo, ti vengo a trovare!!!
      baci baci

  16. 2 ottobre 2013 / 21:44

    Bella idea di riciclo come direbbe qualcuno di mia conoscenza…peccaminosa..mente dolce.
    Buona serata.

    • 3 ottobre 2013 / 19:30

      Grazie Edvige! E'davvero un ottima soluzione per ottenere anche un dolce super veloce e senza sporcare niente!!!!

  17. 3 ottobre 2013 / 8:08

    I tentativi di risparmiare sui grassi e le calorie sono sempre apprezzabili, ma poi… un dolce deve essere per natura godurioso, altrimenti che dolce è?
    Brava!
    Ciao!

    • 3 ottobre 2013 / 19:32

      Grazie Carla! Ti auguro anche io la buonanotte…stasera sono un po' irrequieta…speriamo di dormire bene lo stesso! 🙂 smack!

  18. 3 ottobre 2013 / 20:00

    Amo tanto le cosiddette happy ending stories… Questa storia ha avuto un dolcissimo lieto fine. Cara Simona, complimenti per questa ricetta.
    Baci
    Lore

  19. 3 ottobre 2013 / 20:29

    Alla fine il pandolce light si è trasformato in una splendida e goduriosissima torta al cioccolato 🙂 tutto e bene quello che finisce bene … la torta è invitantissima, umida e succulenta al punto giusto, complimenti anche per la presentazione bella bella.
    Ciao, a presto …

    • 3 ottobre 2013 / 20:43

      Grazie mille!!! si, mea culpa…alla fine gli eventi mi hanno trascinato nel vortice delle calorie!!! Fortuna è già finito, almeno non ci si pensa più!!!!!

  20. 3 ottobre 2013 / 20:34

    Ciao Simona, tutto è bene quel che finisce bene, ti è venuta una torta davvero invitante e cioccolattosa:-) Ti invidio davvero la tenacia e la fantasia, io odio buttare via il cibo e in effetti a casa mia non capita quasi mai a meno che non sia scaduto. Anche io tra l'altro amo tantissimo i lievitati e fosse per me avrei sempre le mani in pasta:-) Complimenti cara, un bacione e a presto
    Sara

  21. 4 ottobre 2013 / 6:15

    ciao Simo, il tuo esperimento me ne ricorda uno di circa 20 anni fa di quando mangiavo macrobiotico è talmente rimasto nella storia che con degli amici ancora ne ridiamo…
    Il tuo pane l'hai recuperato in modo molto goloso brava brava brava 😉

    • 4 ottobre 2013 / 13:31

      Ahahahahahah, non so com'era il tuo esperimento, ma di sicuro anche questo rimarrà nella nostra memoria, insieme alle mie prime "fregnacce"! (un piatto tipico carnevalesco del mio paese, che uno di questi giorni posterò!!!!)

  22. 4 ottobre 2013 / 7:31

    visto il risultato, direi proprio che hai fatto bene a non buttare quel pane!!!! Brava tesoro! Baci

  23. 4 ottobre 2013 / 20:27

    Mi ricorda un pò delle ricette di mia nonna che usava il pane vecchio… erano davvero deliziose..
    un saluto Elisa

    • 4 ottobre 2013 / 20:31

      E' possibile che sia proprio questa! 🙂 Tieni conto che questa è una ricetta che faceva mia mamma che sicuramente l'avrà imparata dalla nonna…in realtà non glielo ho mai chiesto, ma in casa mia è una torta che si è sempre fatta, quindi è tranquillamente possibile che tu la conosca!!! Un bacione Eli!

  24. 5 ottobre 2013 / 20:08

    Hai avuto una bellissima idea, che bella torta che hai realizzato, un ottimo riciclo 🙂
    Buon fine settimana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *