Il panettone della Marietta

Il panettone Marietta è una ricetta classicissima tratta dal mitico libro dell’Artusi. Il dolce ha gli stessi aromi del classico panettone di Milano, ma ha un procedimento molto più veloce ed è decisamente più facile da eseguire. Se per Natale volete portare in tavola un dolce tradizionale senza troppa fatica vi consiglio di provare questo. A detta dell’Artusi “è un dolce che merita di essere raccomandato perché migliore assai del panettone di Milano che si trova in commercio, e richiede poco impazzamento”(cit.Artusi).
Sull’affermazione che il panettone Marietta sia migliore del più famoso panettone di Milano io non mi esprimo perché si tratta di gusti personali, ma di sicuro approvo il minor impazzamento!

Quello che posso dire di certo che io lo trovo buonissimo! Una ricetta davvero da provare. Se avete voglia di impazzirvi un po’ potete provare a fare la mia versione del pandoro con lievito di birra.

Il panettone Marietta

Ingredienti

300 g Farina 0
100 g Burro
80 g Zucchero
80 g Uva Sultanina
20 g Canditi
1 Uovo intero
2 Tuorli d\’Uovo
10 g Cremor Tartaro
5 g Bicarbonato
10 g Zucchero A Velo
2 dl Latte
1 buccia Limone grattugiato
1 pizzico Sale

Preparazione con Crock-Pot e con forno normale

  • Lavorate il burro con le uova fino ad ottenere una cremina. Unite un pochino alla volta la farina alternandola con il latte. Dovrete ottenere un composto né troppo liquido, né troppo sodo.
  • Unite lo zucchero e il pizzico di sale quindi lavorate l’impasto per circa 10 minuti all’interno della planetaria.
  • Unite a questo punto l’uvetta, i canditi e il lievito. Fate mescolare bene dall’impastatrice e, appena tutto è ben amalgamato, con l’aiuto di un lecca pentole versate l’impasto nella Crock-pot che avrete foderato di carta da forno oppure “in uno stampo liscio più alto che largo e di doppia tenuta onde nel gonfiare non trabocchi” (cit.Artusi) …andrà benissimo lo stampo classico per il panettone.
  • Spolverate con un misto di zucchero a velo e farina la superficie del dolce e mettete il coperchio alla pentola.
  • Azionate la manopola posizionandola sulla funzione low e cuocete il dolce per 5 ore avendo l’accortezza di ruotare di 180° la pentola (senza toglierla dall’alloggiamento elettrico e senza togliere il coperchio) afferrandola per i manici a metà cottura, così da rendere quest’ultima perfettamente omogenea. Se invece cuocete in forno normale infornate a 180 gradi per 35-40 minuti a forno statico.
  • Prima di estrarre il dolce fate la prova stecchino.
  • Fate raffreddare sopra una grata e spolverate di zucchero a velo per decorare.

Alla ricetta io ho aggiunto un pochino più di zucchero
( circa 20 g in più) e un cucchiaino di aroma naturale di vaniglia.

Potete tranquillamente sostituire i canditi e l’uvetta con gocce di cioccolata. Ovviamente in questo caso ne risulterà compromesso il gusto tipicamente natalizio che regalano questi due ingredienti, ma farete felici i bambini!

Se fate riposare il dolce un paio di giorni il gusto ne risulterà enormemente migliorato visto che si sprigioneranno appieno tutti gli aromi.

Simona Stentella
Simona Stentella

Ciao, sono Simona e abito in un incantevole paesino ubicato al confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Amo la tranquillità, le cose semplici e seguire le mie passioni, che sono la cucina, la fotografia, l’arte.

Find me on: Web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *