Pane toscano.

Ieri è stata una giornata piuttosto impegnativa…e stamani è già iniziata bene!!!
Ho aperto la finestra per far cambiare l’aria in sala -lo faccio sempre quando scendo a fare colazione- e mi è piombata addosso una cimice!
 Me la sono sentita sbattere nell’orecchio e, essendo ancora al buio per circa cinque minuti ho ingaggiato un balletto isterico con tanto di mani tra i capelli e testa in giù con l’idea di avercela già infilata da qualche parte sotto il pigiama….poi ho acceso la luce…e lei non c’era, da nessuna parte…ho tolto la vestaglia di scatto e l’ho buttata per terra poi sono andata al bagno, allo specchio, ma non c’era e poi, improvvisamente…bzzzzzzz-bzzzzzzz-bzzzzzzzzz….ahhhhhhh che sospiro di sollievo!

Cappuccino….pane, burro e marmellata…..e ora sono pronta ad affrontare il nuovo giorno!
Il pane, ovviamente è quello che ho preparato ieri il classico pane toscano….sciapo…


Pane toscano

Ingredienti:

700 gr di farina tipo 0 (preferibilmente bio);
350 ml di acqua;
30 gr di lievito di birra fresco.



Preparazione:

Mettere la farina nell’impastatrice, o sul piano di lavoro e aggiungere un pochino per volta l’acqua tiepida in cui si è fatto sciogliere il lievito….e impastare per circa 15-20 minuti.
Se questo lavoro viene fatto a mano….e in certi casi è un ottimo anti-stress è necessario manipolare l’impasto battendolo sul piano e impastandolo con i palmi delle mani bene aperti. Terminata questa operazione si ripone l’impasto nel forno spento con la lampadina accesa per un paio d’ore circa ( questo per la versione veloce…mentre, per la versione lenta si fa riposare coperto da un canovaccio lontano dalle correnti d’aria per anche sei ore, meglio tutta la notte).
A questo punto si riprende l’impasto e gli si da la forma desiderata, si mette su una teglia coperta da carta da forno e si fa lievitare un altro paio d’ore.

Cottura:

Forno statico 220° per circa 45 min.

Simona Stentella
Simona Stentella

Sono uno storico dell’arte, ma lavoro all’accettazione dell’ospedale di Acquapendente, un paese sul confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Amo la tranquillità, le cose semplici e amo seguire le mie passioni, che sono la cucina, la fotografia, l’arte.

Find me on: Web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *