Pasta alle olive…ed è già primavera!

Oggi è il primo di quattro giorni che passerò interamente a casa per una combinazione fortuita di turni che mi vede di riposo Venerdì, Sabato e Lunedì…così ho programmato una serie di cose da fare che vanno dalla preparazione delle fette biscottate per la colazione, a un numero illimitato di lavatrici, dato che ho una montagna di panni sporchi che si accumulano inspiegabilmente sempre di più ogni settimana!

Appena è arrivata mia mamma ho iniziato subito con la prima lavatrice di panni e subito dopo mi sono messa a preparare le fette biscottate integrali…ma ormai ero di panificazione e così ho pensato ‘perché non preparare anche il pane per stasera?’, visto che la cena prevede pane e frittata di zucchine???

 Mi sono messa all’opera per poi rendermi conto che non avevo affatto pensato al pranzo per me, mamma e la Chicca…inoltre, dopo le solenni mangiate obbligatorie per le festività, ora il mio stomaco chiede un po’ di pietà…così in un attimo mi è venuta in mente questa pasta che richiama, nei miei ricordi, le giornate passate nella nostra vecchia casetta…appena acquistata…appena sposati…un appartamentino al terzo piano immerso nel sole e dalle cui finestre sembra di essere in un sogno….e in un attimo è già primavera!!!

Pasta alle olive
per 4 persone

Ingredienti:

400 gr di spaghetti;
400 gr di pomodori;
100 gr di olive verdi o nere;
6 cucchiai di olio e.v.o.;
alcune foglie di basilico;
2 spicchi d’aglio;
peperoncino rosso;
sale.

Procedimento:

Affettare i pomodori, sbucciare e schiacciare l’aglio, tritare il peperoncino (o usare quello in polvere), tagliare le olive a pezzetti e sminuzzare il basilico, aggiungere olio e far riposare anche per un paio d’ore…io l’ho preparata mentre cuocevo la pasta e era buonissima lo stesso!
Cuocere la pasta e condire con la salsetta.

N.B.

Il sale io lo aggiungo solo all’acqua della pasta, vista la sapidità delle olive.

Bevande:
Questi spaghetti, accompagnati da una birra chiara gelata, sono la fine del mondo!
Simona Stentella

Sono uno storico dell’arte, ma lavoro all’accettazione dell’ospedale di Acquapendente, un paese sul confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Amo la tranquillità, le cose semplici e amo seguire le mie passioni, che sono la cucina, la fotografia, l’arte.

Find me on: Web

6 Comments

  1. 5 Apr 2013 / 16:09

    Complimenti per il piatto gustosissimo!!! Un abbraccio

  2. 5 Apr 2013 / 16:32

    ciao mi è piaciuta molto la tua presentazione perchè anch'io amo da impazzire la mia famiglia e la mia casa!!!per cui da oggi ti seguo con piacere se ti va passa da me….un saluto..p.s ottimi gli spaghetti…

    • 5 Apr 2013 / 19:59

      Grazie…sono felice che ti sia piaciuta …e visto che abbiamo qualcosa che ci sta molto a cuore in comune 'salto' subito da te!!! 🙂

  3. 5 Apr 2013 / 22:39

    il piatto è freschissimo,ti ringrazio di essere venuta a trovarmi,abbiamo più cose che ci accomunano,teniamoci in contatto
    evviva sono la prima tra i tuoi follwers,serena notte

    • 6 Apr 2013 / 3:39

      grazie Gabe! …anche per essere stata la prima! 🙂 certo che ci teniamo in contatto, è un vero piacere per me! Un bacio grandissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *