Un piatto che sa di casa mia

Questo è uno dei miei piatti del ricordo, quei piatti che hanno il sapore di casa, il profumo delle domeniche in famiglia, la spensieratezza delle giornate che solo l’infanzia ti sa regalare davvero.
Sabato scorso è stata una bella e importante giornata per la mia famiglia e l’abbiamo festeggiata con questo piatto che per noi è il piatto della festa!
Lo pubblico con un po’ di ritardo, perché questa settimana è stata davvero densa di impegni e di tanta stanchezza che, combinati con il mal di schiena, non mi hanno permesso di stare quasi mai al computer in modo sufficientemente continuativo da scrivere un post o girellare allegramente tra le mie letture serali preferite che sono i blog che seguo.
Non ho neanche cucinato niente di più che un toast o una fettina, ho ricominciato solo oggi, dopo una settimana con un pan brioche davvero strepitoso che posterò a breve….ma questa è tutta un’altra storia!

Coniglio ripieno al forno





Ingredienti:

1 coniglio intero (ca 1,6 Kg);
2 salsicce (io ho usato 150 gr di macinato);
patate q.b. per riempire il coniglio (io ne ho usate ca 800 gr per il ripieno + la quantità per il contorno);
olio e.v.o.;
olive verdi o nere (io ne ho usato quasi una bustina di verdi snocciolate, ma la quantità è a piacere):
aglio (io non l’ho messo);
rosmarino;
burro;
sale;
finocchietto selvatico;
pepe (se piace).

Procedimento:
Per prima cosa preparare il ripieno mettendo a cuocere in una padella olio aglio, rosmarino e le patate tagliate a quadretti. Quando le patate iniziano a prendere colore aggiungere la salsiccia sbriciolata, il sale e il pepe. Quando mancheranno una decina di minuti per il termine della cottura unire il fegato del coniglio sminuzzato, le olive snocciolate e il finocchietto selvatico. Coprire e terminare la cottura, quindi lasciar raffreddare.
Pulire e disossare il coniglio e riempirlo con il composto di patate. Terminata l’operazione richiudere il coniglio con ago e filo.
Salare e pepare la superficie del coniglio, quindi adagiarlo in una teglia in cui si è messo dell’olio e.v.o. e uno spicchio di aglio in camicia. Se si decide di portare in tavola patate arrosto come contorno, tagliarle a spicchi abbastanza grandi e adagiarle intorno al coniglio, salarle, e aggiungere un po’ di finocchietto.
Coprire il coniglio con qualche fiocchetto di burro e infornare a 180° per circa un’ora o comunque fino a che non risulti ben colorito.

Simona Stentella
Simona Stentella

Sono uno storico dell’arte, ma lavoro all’accettazione dell’ospedale di Acquapendente, un paese sul confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Amo la tranquillità, le cose semplici e amo seguire le mie passioni, che sono la cucina, la fotografia, l’arte.

Find me on: Web

39 Comments

  1. 19 Ottobre 2013 / 21:16

    Simona ma che buono, sai che cosi' non l'ho mai preparato, io lo faccio arrosto, con il sugo, devo provare, lo voglio fare con la polenta, sei molto brava,con il ripieno come hai fatto tu non viene troppo asciutto, e' un ottima ricetta,spero che adesso ti e' passato il mal di schiena, io e' una settimana che ho male ad una spalla, e il torcicollo, passera', che belle le feste in famiglia, noi stasera abbiamo fatto la pizzata, aspetto la ricetta del pan brioche, mi piace tantissimo, ti mando un bacione e buona domenica, Laura.

    • 20 Ottobre 2013 / 17:59

      Ciao Laura!!! Mmmmm deve essere buonissimo con il sugo! Il mal di schiena un po' meglio per fortuna, in compenso stasera un mal di testa colossale!!!! Mi dispiace per la tua spalla e il torcicollo! Questa umidità ci uccide!
      Mi hai fatto venire una voglia di pizza incredibile, poi quella fatta in casa è sempre la migliore! Baciiiiiiii!!!!!!!!

  2. 20 Ottobre 2013 / 7:09

    le patate arrosto e il coniglio ripieno così! deve essere tenerissimo da sciogliersi in bocca!! insomma fa venire una fame pazzesca!

    • 20 Ottobre 2013 / 18:01

      E' molto buono Manu, da provare! con un bel bicchiere di rosso è davvero corroborante!
      Ti abbraccio forte forte!

  3. 20 Ottobre 2013 / 7:13

    Simona ma quanto sei brava … non ho mai provato a disossare un coniglio …. lo faresti una volta per me che vorrei imparare … anche a me il coniglio ricorda un sapore antico … la mia nonna lo faceva al forno con il rosmarino e nonostante ho provato anch'io tante volte … non ho mai riprodotto quel sapore …
    sono felice che tu stia meglio ….fatti consigliare degli esercizi per rinforzare i muscoli addominali … e vedrai che starai un po meglio …. prevenire è la miglior cura … buona domenica … giusi_g

    • 20 Ottobre 2013 / 18:04

      Il segreto è tutto lì….non hai mai provato, non è così difficile come sembra. Anche io all'inizio pensavo fosse una cosa impossibile, poi mi sono fatta spiegare da mammina!!! 😀
      Il fisiatra mi ha dato degli esercizi di ginnastica dolce per la schiena, ma lavorare seduta non mi aiuta, dovrei anche dimagrire qualche chiletto….piano, piano cercherò di fare tutto il necessario!
      Baciotti Giusi! Buona serata!

  4. 20 Ottobre 2013 / 7:25

    bravissima.. da provare davvero questo ripieno, non ho capito un cosa, m lo disossi o lo fai intero?? bella la farcia <3

    • 20 Ottobre 2013 / 18:08

      Io lo disosso (siamo un po' comodi noi a mangiare!), ma si può tranquillamente lasciare intero. Le ossa del coniglio non sono poi tanto dure, quindi si tagliano anche facilmente…in questo caso avevo lasciato attaccate solo le zampe che poi a cottura ultimata ho tagliato e messe in teglia per la presentazione.

  5. 20 Ottobre 2013 / 7:44

    buonissimo questo piatto, è perfetto per una bella domenica in famiglia!
    moltoooooo invitanti le foto!baci baci simona

    • 20 Ottobre 2013 / 18:09

      Grazie Simo!! A noi piace tantissimo! E' uno dei nostri piatti preferiti!!!!
      Un bacione grandissimo!

  6. 20 Ottobre 2013 / 8:14

    Mi dispiace per i coniglietti, ma è troppo buono il coniglio arrosto *_*

    • 20 Ottobre 2013 / 18:11

      Anche a me….io però sono estrema, mi spiace anche per il maialino e il polletto….ma la carne mi piace troppo! Negli anni ho provato a eliminarla, ma non ce l'ho fatta. Ora provo a mangiarla meno, penso che non si dovrebbe mangiare, non lo trovo eticamente corretto, ma non ce la faccio proprio a toglierla del tutto!
      Un abbraccio Chiara!

  7. 20 Ottobre 2013 / 8:34

    Ecco, mi piace tutto di questo piatto, anche il coinvolgimento emotivo e i sapori dei ricordi e delle cose belle, ma….. toglierei il finocchietto ^_^ Me lo passi ugualmente? Bravissima Simona, si mangia con gli occhi.
    Aspetto il panbrioche strepitoso….. ^_*

    • 20 Ottobre 2013 / 18:13

      Non ti piace il finocchietto?!?!?!? Io ci vado matta!! ahahahahaha, cmq si può eliminare tranquillamente!
      Per il panbrioche a giorni lo pubblico, niente uova, ma un po' di burro c'è! Lo so che tu non lo usi…ma chissà, magari con l'olio viene bene lo stesso!
      Un bacione Erica!

  8. 20 Ottobre 2013 / 12:39

    Immagina me con le mani alzate, l'espressione sconfitta che scuotendo la testa faccio la seguente dichiarazione:" il coniglio non lo so preparare…non ci provo nemmeno. Non lo so fa'!…" Tutto il mio apprezzamento a chi invece lo sa cucinare così bene!

    • 20 Ottobre 2013 / 18:55

      Ahahahahaha, immagine davvero pittoresca! Magari un giorno organizziamo un pranzo ai castelli, io ti porto il coniglio, ma te porti tutta la truppa Strana e un piatto a piacere!!!

  9. 20 Ottobre 2013 / 13:50

    Buona domenica Simona e bentrovata!
    Ti devo dire che la carne di coniglio mi piace tantissimo, tant'è vero che ho imparato a disossarlo per cucinarlo con diversi ripieni. Quindi immagino la bontà di questo tuo piatto e ti do ragione quando dici che sa di casa, di festa, di famiglia.
    Complimenti e a presto.

    • 20 Ottobre 2013 / 18:57

      Grazie Any! Ci sono quei piatti che sono indissolubilmente legati ai ricordi, e al di là del sapore, buono o meno buono, sono indimenticabili!
      Un bacione e buona serata!

  10. 20 Ottobre 2013 / 13:51

    Ottimo una fettina la mangerei volentieri del tuo, ma purtroppo a casa coniglio non piace siamo solo in due. Buona domenica.

    • 20 Ottobre 2013 / 18:59

      E io te lo offrirei molto volentieri! Certo se siete in due e il coniglio piace solo a te, cucinarlo sarebbe una fatica inutile! Un bacione cara

  11. 20 Ottobre 2013 / 14:43

    Moooolto invitante, e poi sei bravissima che sai disossare il coniglio, io non saprei da che parte prenderlo!!!!! Bellissima la ricetta

    • 20 Ottobre 2013 / 19:01

      Grazie Mila, ma non preoccuparti, se non lo sai….o non lo vuoi fare, chiedi al macellaio! 🙂 quando non ne ho voglia è sempre una soluzione di una praticità infinita!!!!
      Ti mando un bacione tesoro e buona serata!

  12. 20 Ottobre 2013 / 17:10

    Simona, ma che buona questa ricetta,io non ho mai cucinato il coniglio ma con questa ricetta mi piacerebbe provare, grazie mille:-) Un abbraccio e a presto
    Sara

  13. 21 Ottobre 2013 / 6:45

    ciao Simo, che dire la fetta sembra invitante, ma la mia repulsione per il coniglio non me lo fa apprezzare come dovrebbe. su sei brava a prescindere dai miei gusti baci e buon inizio settimana

    • 21 Ottobre 2013 / 12:50

      Beh, ci sono degli animali la cui carne è un po' particolare…
      Un bacione Enrica e buona settimana!

  14. 21 Ottobre 2013 / 12:45

    Cia cara 🙂 se vieni da me c'è una piccola sorpresa, baci:-)
    Sara

  15. 21 Ottobre 2013 / 15:20

    Ti dico solo che ho l'acquolina in bocca Simona!!! Ma che delizia!!
    Un abbraccio carissima, a presto!! :-*
    Serena

  16. 21 Ottobre 2013 / 16:52

    mamma mia! sono senza parole, il coniglio è una delle carni che preferisco e così è sublime! davvero una bellissima ricetta, me la salvo e la provo al più presto!
    un abbraccio Linda

    • 21 Ottobre 2013 / 17:48

      Anche a me piace tantissimo Linda! Se la provi fammi sapere, io la trovo davvero gustosissima!
      Un bacio e buona serata!

  17. 22 Ottobre 2013 / 7:45

    Ciao Simo davvero un bel piatto che sa di famiglia di feste e di cose buone, grazie per questa preziosissima ricetta, un abbraccio grande grande

  18. 26 Ottobre 2013 / 21:21

    Complimenti Simona, è una ricetta spettacolare!!!
    L'ho appena salvata e la proverò prestissimo!!
    Un saluto e a presto
    Carmen

  19. 3 Marzo 2014 / 15:31

    Adoro il coniglio ripieno! è squisita la tua versione! Bravissima Simona! un bacione!! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *