Coniglio alla ligure di Fernanda

Coniglio alla ligure 1

Se c’è una cosa che mi ha regalato l’esperienza della campagna pubblicitaria per Beretta, su AliceTv è di sicuro, oltre ad un’esperienza estremamente divertente, la possibilità di conoscere di persona alcune delle blogger e dei blogger della piattaforma di Alice.
L’amicizia virtuale si trasformava in abbracci e baci reali e le sensazioni che ci siamo portati a casa vanno ben oltre l’esperienza televisiva…è rimasto calore, affetto, stima e bene sincero.
Fernanda Demuru è una delle persone che ammiro e a cui mi sono legata in modo particolare, perché oltre che una donna meravigliosa e una food blogger eccezionale è anche un’amica sincera, presente, sempre attenta e garbata.
Il coniglio alla ligure che vi propongo oggi l’ho rubato a lei, con qualche piccolissima modifica, ma proprio minuscola…l’originale lo trovate sul suo blog Il leccapentole e le sue padelle.

Coniglio alla ligure2

Coniglio alla ligure di Fernanda
(dosi per 6 persone)

Ingredienti
  • 2 conigli
  • 250 g di pancetta
  • 100 g di pinoli
  • 200 g di olive snocciolate (tra verdi e nere)
  • 2 scalogni
  • 2 spicchi di aglio
  • 1 foglia di alloro
  • 4 rametti di rosmarino
  • brodo vegetale
  • 2 bicchieri di vino bianco
  • aceto
  • Olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe
Procedimento
  1. Mettere i conigli (tagliati a pezzi) per circa una decina di minuti in una ciotola con acqua e aceto, quindi tamponarli per asciugare la carne.
  2. Trasferire la carne in una padella con un pochino di olio fino a che l’acqua prodotta si asciughi.
  3. Preparare un’altra padella con un fondo di olio evo, aglio sbucciato e schiacciato, gli scalogno tritati finemente, la pancetta a cubetti. Far colorire l’aglio e la cipolla, stando attenti a non farla bruciare, quindi unire il coniglio, i pinoli, il rosmarino a rametti, il sale e il pepe.
  4. Far insaporire per un po’ facendo rosolare la carne, girandola su tutti i lati. sfumare col vino bianco, quindi aggiungere le olive.
  5. Proseguire la cottura a fuoco dolce unendo un po’ di brodo per non fare asciugare troppo la carne. Cuocere per una mezz’oretta.

Coniglio alla ligure

Firma 2

Simona Stentella
Simona Stentella

Sono uno storico dell’arte, ma lavoro all’accettazione dell’ospedale di Acquapendente, un paese sul confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Amo la tranquillità, le cose semplici e amo seguire le mie passioni, che sono la cucina, la fotografia, l’arte.

Find me on: Web

12 Comments

  1. 4 Febbraio 2016 / 10:46

    Cucino poche volte la carne, e tra quelle poche di solito se chiedono il conoglio è sempre coniglio con le olive. Bellissima preparazione

  2. 4 Febbraio 2016 / 12:06

    piacere di scoprire questo tuo bello spazio! è davvero pieno di cose buone 🙂 la ricetta del coniglio alla ligure l’ho messa nei preferiti, deve essere deliziosa, mi sa che me la gioco al prossimo invito a cena che faccio!
    grazie!
    buona giornata 🙂

    • 4 Febbraio 2016 / 20:29

      Ma grazie cara Tiziana! 🙂
      Un grande abbraccio e buona giornata a te!

  3. 4 Febbraio 2016 / 16:51

    Buono a me il coniglio piace ma l’ho solo mangiato fritto. Voglio provare questo ma naturalmente solo per 2 persone. Ho preso nota della tua pagina TV Alice mi piace e sei veramente carina in TV simpaticissima. Ti vedo volentieri. Un abbraccio e buona serata

    • 4 Febbraio 2016 / 20:31

      Meno male sono riuscita in una ricetta che tu puoi mangiare! 😀 bene, bene…troppo felice!
      grazie carissima amica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *