Pan brioche del destino

Qualcuno di voi ha presente quando dopo vari qui c’è poco zucchero, forse la prossima volta ci metto più olio, certo che più uvetta ci sarebbe stata una favola, chissà che succede se riduco il lievito…beh insomma quando poi trovate quella combinazione che proprio vi soddisfa?
Beh, ma che domande, certo che sapete cosa si prova!
Ebbene, io l’ho provato con questo pan brioche, con una ricetta piegata irrimediabilmente alle carenze della mia dispensa, priva della giusta dose di burro, e al fato…che ha voluto un bicchiere di latte, l’ultimo bicchiere di latte che avevo in casa (e guarda caso proprio la dose che avrei voluto usare) rotto dentro l’impasto mentre, con la mia leggendaria grazia, sbatacchiavo la forchetta sull’interno per far scendere anche l’ultima goccia di lievito!
Per farla breve ho ripiegato su un rinforzino di olio e su dello yogurt miscelato ad acqua ed ho ottenuto il pan brioche dei miei sogni, senza uova, sofficissimo, altissimo e dolce al punto giusto…
Però, vi prego, facciamo finta che l’avevo progettato così e non che sia stato il frutto di un caso?

Pan brioche con gocce di cioccolato
(senza uova)



Ingredienti:
Per l’impasto

600 gr di farina 0;
150 gr di acqua;
1 vasetto di yogurt (125 gr);
100 gr di zucchero;
100 gr di gocce di cioccolata extra-fondente;
75 gr di burro;
25 gr di olio e.v.o.;
1 bustina di lievito di birra secco;
1 cucchiaio di miele;
1 pizzico di sale;
2 cucchiaini di aroma naturale di limone (non avevo il limone bio per grattugiare la buccia).



Per la glassa

30 gr di zucchero a velo;

15 gr di farina;
acqua;
granella di zucchero;
1/2 cucchiaino di aroma naturale di mandorla amara.

Procedimento:
Mettere nell’impastatrice tutti i prodotti secchi (farina, zucchero, sale). Mettere in un recipiente acqua tiepida, yogurt, miele e sciogliervi dentro il lievito. Versare nell’impastatrice il bicchiere e aggiungere il burro fuso, l’olio, l’aroma naturale di limone (o la buccia grattugiata di 1 limone), e mescolare.
Quando l’impasto si sarà incordato sul gancio, mettere a lievitare in forno spento con la luce accesa per un paio d’ore, o comunque fino al raddoppio.
Riprendere l’impasto e stenderlo in un rettangolo, quindi distribuire le gocce di cioccolato, poi arrotolare su se stesso il rettangolo sul lato lungo. Dare un po’ di forma con le mani e allungarlo quanto basta per riempire uno stampo per ciambelle imburrato e infarinato (il mio era di alluminio, di 24 cm di diametro).
Per la glassa basterà mescolare gli ingredienti indicati fino ad ottenere un composto abbastanza liquido da spennellare sul dolce.
Attendere il raddoppio e dopo aver steso la glassa, mettere gli zuccherini, poi infornare a 180° per 35 minuti.

Simona Stentella

Sono uno storico dell’arte, ma lavoro all’accettazione dell’ospedale di Acquapendente, un paese sul confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Amo la tranquillità, le cose semplici e amo seguire le mie passioni, che sono la cucina, la fotografia, l’arte.

Find me on: Web

51 Comments

  1. 22 Ottobre 2013 / 19:20

    Certo che quando, dopo prove e prove, si raggiunge la combinazione perfetta, la soddisfazione e grande!
    E' stupendo questo pan brioche, è alto e soffice e il gusto lo posso solo immaginare. Sarà buono, di sicuro. Brava!

    • 23 Ottobre 2013 / 4:48

      Grazie Any…l'abbiamo divorato!!! Sicuramente continuerò a provare, ma questa ricetta per me ora è al primo posto!
      Un abbraccio e buona giornata!

  2. 22 Ottobre 2013 / 19:23

    ottima ricetta senza uova! sei molto brava! complimenti!

    • 23 Ottobre 2013 / 4:49

      Grazie Angelica! Per il momento non posso usare le uova, quindi mi arrangio a provare a fare qualcosina senza, speriamo di poterle reintrodurre aò più presto!
      Un bacione e buona giornata!

  3. 22 Ottobre 2013 / 19:31

    cavoli che bello … mi pare di sentirne la fragranza … c'avrai mica la bacchetta maggica???
    da provare … sono preoccupata già mi stringono i pantaloni … figurati dopo …. bacio
    giusi_g

    • 23 Ottobre 2013 / 4:50

      Eh, eh..magari ad avercela, la bacchetta….avrei una certa lista di cose da sistemare!!!!
      Un bacione Giusi!

  4. 22 Ottobre 2013 / 19:33

    stupendo Simona, metti insieme il caso e l'esperienza e guarda qua che pan brioche da sballo ^__^ ciaoooooooooooo

    • 23 Ottobre 2013 / 4:52

      Grazie Fede! Diciamo che sono stata parecchio fortunata! 😉 ahahahahah, quando ho rotto il bicchiere e ho dovuto buttare tutto…eh, eh….ho avuto attimi di isterismo misto a rassegnazione…
      un bacione Fede!

  5. 22 Ottobre 2013 / 19:39

    ma tu guarda cosa sei riuscita a fare!! brava!!! bellissime anche le foto! le fa sempre tuo marito oppure hai ripreso anche tu? ^_^ mi raccomando non smettere di fotografare ^_^

    • 23 Ottobre 2013 / 4:55

      Ciao carissima Emanuela….le foto sono la mia passione e continuo a farle sempre e sempre le farò perchè mi piace moltissimo, ma queste specifiche del blog ora le cura mio marito. Siamo insieme, ma le fa lui…mewntre io mi occupo del compito fondamentale : tenere la Chicchetta evitando che si attacchi alla tovaglia e tiri giù tutto quanto!!!! ahahahahahaha
      Un bacione tesoro!

  6. 22 Ottobre 2013 / 20:08

    Ciao Simona, buono questo dolce, per la colazione è davvero perfetto!

    • 23 Ottobre 2013 / 4:57

      Grazie Vale!!! Mi fa molto piacere il tuo passaggio, ti seguo sempre con tanto piacere, sei bravissima!

  7. 22 Ottobre 2013 / 20:16

    Ciao Simona, che meraviglia, bello e sicuramente buonissimo…sei proprio brava!!!
    Bacioni…

    • 23 Ottobre 2013 / 4:58

      Ely, buongiorno!! Grazie mille….il pan brioche l'abbiamo già finito…stamani dovrò occuparmi di fare qualche altra cosa per le nostre colazioni!
      Un abbraccio e buona giornata!

    • 23 Ottobre 2013 / 4:59

      Grazie Enrica! In effetti è venuto morbidissimo….molto più di quanto mi sarei aspettata!!!
      Un bacione!

  8. 22 Ottobre 2013 / 20:35

    E' spettacolare!!! il destino non ha voluto che usassi il latte e ti ha condotto a questa delizia, però l'idea di yogurt e olio l'hai avuta tu!!! io magari sarei andata a comprare altro latte o mi sarei limitata ad aggiungere lo yogurt 🙂 complimenti, sofficissima, sembra una nuvola!!!!

    • 23 Ottobre 2013 / 5:00

      Grazie tesoro…come si dice…il bisogno aguzza l'ingegno!!! E mi è andata bene, sono stata fortunata!
      Grazie mille e buona giornata!

  9. 22 Ottobre 2013 / 20:58

    sono grandi,grandissime soddisfazioni!!
    spero un giorno di poterlo dire anche io che ho trovato la mia ricetta perfetta!

    • 23 Ottobre 2013 / 5:00

      Con le belle cose che fai ti capiterà spessissimo di trovare ricette deliziose!
      Un abbraccio barbara e grazie del passaggio!

  10. 22 Ottobre 2013 / 21:58

    Uff… che colpo gobbo… e ora come arrivo a domattina? tovccherà sognarmelo stanotte!
    grazie per la ricetta,
    ciaoo
    Lisa

    • 23 Ottobre 2013 / 5:01

      Ciao Lisa! Sei dolcissima!
      Ti auguro una splendida giornata, visto che per i sogni d'oro sono arrivata tardi!
      Un bacione!

  11. 23 Ottobre 2013 / 4:26

    Questo conferma la mia teoria: le cose più belle della vita, ci capitano sempre per caso! Questo pan brioche è da acquolina in bocca!!

  12. 23 Ottobre 2013 / 7:50

    Ahahahahaah Simona, sei grande!! Guarda qui che meraviglia! Bravissima….

  13. 23 Ottobre 2013 / 9:13

    Questo succede quando si è molto, molto, ma mooolto brave, Simona!
    Un panbrioche perfetto!
    Buona giornata
    MG

    • 23 Ottobre 2013 / 10:52

      Maria Grazia, sei un tesoro e ti ringrazio, ma la mia è stata davvero molta fortuna!!!
      Un abbraccio gigantesco!!!

  14. 23 Ottobre 2013 / 15:32

    Sei bravissima!!
    Bellissima ricetta e dolcissimo racconto!
    Un abbraccio!

  15. 23 Ottobre 2013 / 15:39

    Simona, Ciao! Ma queste ricette sono le migliori, anche io faccio spesso questi esperimenti…l'ultimo peccato mi è uscito un disastro 😉 hihihi Ma non mollo.

    Complimenti deve essere buonisssimo….si vede!!!

    Ci si vede in girooo
    Buona serata

    Roberta 😉

    • 24 Ottobre 2013 / 4:11

      Sorvoliamo sugli esperimenti flop…ne ho fatto uno, guarda non si mangiava! Dovrò riciclarlo in qualche modo….Un bacione tesoro!

    • 24 Ottobre 2013 / 16:22

      Ma cara Simona, vorrei proooprio mettere il post dell'ultimo esperimento, ci potremmo fare un sacco di risate fidati 😉
      Ho fatto anche un paio di foto…piccoli muffin sgonfi e crudi hauhauhauh 😀

  16. 23 Ottobre 2013 / 20:12

    Le sperimentazioni spesso danno sempre grandi soddisfazioni!!! Sper!
    Bacio..

    • 24 Ottobre 2013 / 4:14

      Grazie Barbara! Ha i ragione, poi quando vengono meglio di come te le aspetti….è davvero un piacere! Buona giornata tesoro!

  17. 24 Ottobre 2013 / 10:09

    ciao Simona complimenti questo pan brioche e' una vera meraviglia e' la mia passione …..un abbraccio.

  18. 25 Ottobre 2013 / 7:36

    Sarà stato il caso, ma io una bella fetta me la mangerei volentieri!!!
    Bravissima!
    Un abbraccio

  19. 25 Ottobre 2013 / 16:05

    ciao dolcissima Simo, mi perdonerai mai per la mia assenza?! Spero tanto di si.
    Quanto a questo pan brioche, smaltite le mega provviste che ho di dolci vorrò assolutamente provarlo!!! E' invitantissimo e sono certa anche mooolto goloso. Ti abbraccio fortissimo e ti auguro buon weekend con la speranza che il giorno in cui ci si riesca a bere un caffè insieme si avvicini a passi da gigante!

    • 25 Ottobre 2013 / 18:38

      Tesoro, sei davvero dolcissima! Non preoccuparti, le "assenze" dal web sono una prerogativa di chi vive nella vita reale! Gli impegni, le incombenze, ma anche le gioie e le belle relazioni sociali portano a trascurare il mondo virtuale, che seppur bellissimo e ricco di belle persone non può e non deve sostituire la quotidianità o diventare un compito da assolvere…pure io in questi giorni sono nel vortice per quella cosa che ti dicevo…tra la bimba, il lavoro, i geometri etc….arrivo alla sera che neanche riesco ad aprire il pc e mi addormento!
      Per il caffè…lo prenderemo presto di sicuro! Un abbraccio con tutto il mio affetto!

  20. 26 Ottobre 2013 / 20:31

    Ma certo che l'avevi progettato così, diversamente non sarebbe stato così perfetto 😉 Un bacio grandissimo, a presto

    • 27 Ottobre 2013 / 18:57

      Grazie per la fiducia Carla!!! 🙂 Ti mando un grosso abbraccio e più tardi (quando ho messa a nanna la bimba) ti vengo a trovare!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *