Finalmente il nuovo computer!!!!!!

Per diversi giorni ho dovuto fare a meno del computer perché, purtroppo…dopo giorni di agonia causata, a sentire la mia dolce metà, dalla mia inesperienza, alla fine mi ha lasciata…per sempre…minuto di silenzio per il suo ricordo…

Ma non tutto il male viene per nuocere! E così: benvenuto!!! Nuovo e bellissimo pc!!!! Da ieri sera non sto più nella pelle e devo dire che sono felicissima dell’acquisto!

In ogni caso in questi giorni ho fatto alcune ricettine niente male e in particolare grande soddisfazione ho ottenuto dai bocconcini di pollo fritti simil-Fast food – tanto per non citar nessuna catena in particolare, visto che in ogni caso sono tutte uguali -.

Ormai ero in gioco con il fritto (ed è una cosa più unica che rara) così ho provato diversi tipi di panatura, per vedere quale fosse la più soddisfacente…ho provato la classica farina, uovo, pangrattato…poi la uovo e pangrattato…la semplicissima farina e uovo, che per inciso trovo perfetta per il pesce…ma quella che mi ha dato maggiori soddisfazioni per il pollo è stata la panatura uovo  e corn-flakes…ECCEZIONALE!



La preparazione è molto semplice…

 Bocconcini di pollo fritti simil-Fast food

Ingredienti:

uova;
petto di pollo;
corn-flakes;
pangrattato;
sale;
olio di semi di arachide.

Procedimento:

Riempire una padella con olio di arachidi, per la frittura è “quasi” il migliore, nel senso che in cima alla classifica dei miei preferiti c’è sempre l’extra-vergine di oliva, ma per il fritto quello che subito dopo regge meglio il punto di fumo, è quello di arachidi….in più quest’ultimo ha il vantaggio di dare al fritto un pò più di leggerezza…l’unica cosa davvero importante è cambiare l’olio ogni volta che si frigge…per questo motivo più la padella è capiente meglio è, così si riuscirà a cuocere il maggior numero di bocconcini in un’unica volta….dopodiché bisogna buttare tutto l’olio usato, pulire la padella e mettere olio nuovo.
Io per friggere uso la wok….che per questo scopo è meravigliosa…si riempie la padella con l’olio e si aspetta che l’olio abbia raggiunto la giusta temperatura. Aspettare che l’olio sia caldo al punto giusto è fondamentale e per verificare si può mettere nell’olio il manico di un mestolo di legno….quando intorno a questo si formeranno moltissime piccole bollicine è il momento giusto!

Si prepara una ciotolina con l’uovo leggermente sbattuto e una con i cereali sbriciolati mescolati al pangrattato e si passa il petto di pollo tagliato a pezzettini prima nell’uovo e poi nei cereali. A questo punto si buttano i bocconcini nell’olio e si cuoce girandoli fino a che non hanno raggiunto un bel colore dorato.

Sarebbe bene non fare pezzi troppo grandi, altrimenti si rischia di avere bocconcini ancora crudi all’interno…

A questo punto non resta che tirare su i bocconcini con una schiumarola, se non si ha l’utensile  fatto apposta per il fritto, e si mette il pollo in un piatto foderato con carta assorbente….vanno tamponati ben bene per togliere tutto l’olio in eccesso e salati.

N.B.

I cereali da usare sarebbero quelli non-glassati…io però ho fatto un piccolo esperimento anche con quelli glassati e devo dire che il sapore ci è piaciuto moltissimo…una vera particolarità. Ovviamente se si vuole provare questa versione consiglio pochi bocconcini, perché pur essendo buonissimi anche con quel gusto dolciastro…dopo un po’ risultano stucchevoli.

Simona Stentella

Sono uno storico dell’arte, ma lavoro all’accettazione dell’ospedale di Acquapendente, un paese sul confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Amo la tranquillità, le cose semplici e amo seguire le mie passioni, che sono la cucina, la fotografia, l’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *