Terrina di pere e formaggio

Nei prossimi post cercherò di mettere tutte le  ricette del mio buffet di Ferragosto. Inizio con questa visto che mi è stata richiesta.
La ricetta l’ho presa dal numero 95 del 2013 di Cucina moderna Oro e mi ha subito conquistata, sia per l’aspetto che per il sapore! Chi ama i formaggi non può non adorarla…in più è davvero facilissima e il risultato è particolarmente d’effetto
Adattissima per un buffet, ma anche come una ricetta raffinata per una cena importante…l’unica cosa che secondo me è essenziale sta nello scegliere prodotti di prima qualità e il risultato sarà davvero garantito!

Terrina di pere e formaggi
dose per circa 8 persone

Ingredienti:

300 gr di robiola fresca;
300 gr di gorgonzola dolce;
50 gr di pecorino grattugiato;
50 gr di parmigiano grattugiato;
2 pere piccole (io consiglierei un po’ di più);
5 cucchiai di latte;
10 gr di gelatina in fogli;
1 limone;
1 rametto di timo (o timo secco);
pepe.

Preparazione:
Per prima cosa bisogna lavare benissimo le pere e tagliarle a metà per il lato lungo. Togliere i semi e sbollentare, senza sbucciarle, per circa 5 minuti in acqua in cui si è spremuto il limone. Scolarle e farle freddare.
Mettere il foglio di gelatina in acqua fredda.
Mettere tutti i formaggi in un recipiente e mescolarli insieme molto bene.
Strizzare bene la gelatina e unirla, per farla sciogliere, al latte scaldato. Unire il latte con la gelatina al composto e mescolare.
A questo punto rimane da comporre la terrina. La ricetta consigliava 2 pere piccole, ma per i miei gusti ce ne vanno di più.
Stendere un primo strato del composto poi adagiarci le mezze pere sopra (io coprirei quasi tutta la superficie, quindi almeno 3 pere piccole) poi aggiungere sopra il resto dei formaggi a coprire. Spolverare col timo e il pepe e mettere in frigo per almeno una notte.

N.B. Il mio consiglio è servire questa terrina con crostini di pane e accompagnarla con miele di castagno e marmellata di pere, susine e zenzero.

Simona Stentella

Sono uno storico dell’arte, ma lavoro all’accettazione dell’ospedale di Acquapendente, un paese sul confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Amo la tranquillità, le cose semplici e amo seguire le mie passioni, che sono la cucina, la fotografia, l’arte.

18 Comments

  1. 17 agosto 2013 / 12:07

    ma cosa mi dicci maiiii … mi sento tanto Topo Gigio io adoro il formaggio
    la provo al più presto
    danchiu!!!
    giusi_g

  2. 17 agosto 2013 / 14:51

    Anch'io adoro i formaggi e ti avevo chiesto la ricetta! Grazie mille!!!

    • 18 agosto 2013 / 4:50

      Infatti l'ho pubblicata per prima proprio pensando a te carissima Chiara, visto che mi avevi detto che ti interessava particolarmente! Spero ti piaccia… Un abbraccio gigante!

    • 18 agosto 2013 / 4:51

      Ciao Chiara!!! Il formaggio piace tanto anche a me….mi unisco a questo branchetto di roditori!!! 🙂

    • 18 agosto 2013 / 4:52

      Spero ti piaccia Maria Grazia, al più presto, appena pronto il post, pubblico anche il cheese-cake!!!

  3. 18 agosto 2013 / 5:59

    Che buona! E che bella!! Te la copierò di sicuro, sono sempre in cerca di ricette d'effetto come questa…e poi i formaggi, sono la mia passione!

    • 18 agosto 2013 / 11:39

      Questa ti assicuro che riscuote grande ammirazione! In più appaga gli amanti dei formaggi visto il sapore intenso! Io con il pezzetto avanzato a cena ci ho messo delle verdure miste di contorno con una fetta di pane ed è stata una goduria!!!

  4. 18 agosto 2013 / 7:10

    mi piace tanissimo l'abbinamento, mi hai dato un'ottima idea Simona ^^ mi ti rubo <3<3<3 baci baci bacioni!!!

  5. 18 agosto 2013 / 11:21

    Ottima, una vera prelibatezza!!! Bravissima, un abbraccio

  6. 30 agosto 2013 / 15:48

    Ciao, arrivo nel tuo Blog tramite l'iniziativa di Linda: Conosciamoci con…la mia famiglia ai fornelli.
    Complimenti per il tuo Blog, le tue ricette sono veramente interessanti, sono stata catturata da questa…probabilmente perché non so resistere all'accoppiamento di Formaggio e Pere!
    Complimenti ancora per il tuo lavoro!
    Giulia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *