Il dolce Strano…per la Strana!

Un giorno decisi di fare un dolce un po’ diverso dal solito e, sfogliando un libro di ricette regionali che ho in casa, trovai la ricetta di un dolce integrale col miele e marmellata. Inutile dire che già il titolo aveva fatto breccia nel mio cuore, ma le dosi, ahimè le trovavo molto strane…eppure quasi tutte le ricette provate in quel libro erano venute buonissime, così un po’ titubante mi apprestai a compiere l’impresa.
Il risultato fu un dolce molto strano, con un guscio sottile e leggermente croccante fuori, ma morbido e pastoso dentro…decisamente una consistenza mooooooolto strana…eppure non si riusciva a smettere di mangiarlo…quel sapore di agrumi era perfetto per accompagnare il caffè del pomeriggio.
Io vi lascio la ricetta!
Se poi non vi dovesse piacere andate a reclamare nel blog della Strana che mi ha convinto a pubblicarlo!
(però a noi è piaciuto un sacco!!!)
Mattonella integrale al miele e marmellata
(o dolce Strano senza uova)

Ingredienti:

200 gr di farina integrale;
50 gr di fecola di patate;
250 gr di miele di acacia;
250 gr di marmellata di agrumi (o arance);
50 gr di burro;
1/2 litro di latte;
1/2 bustina di lievito per dolci;
un pizzico di sale;
1 cucchiaino di zenzero in polvere;
1 cucchiaino di cannella.

Procedimento:
Sciogliere il miele, la marmellata e il burro nel latte caldo, ma non bollente.
Unire il liquido alla farina setacciata, mescolando con una frusta. Aggiungere il lievito, le spezie e un pizzico di sale.
Versare il composto, che risulterà molto liquido, in una teglia imburrata e infarinata.
Cuocere in forno a 200° per circa un’ora e mezzo. Lasciar riposare la torta per una notte.
Simona Stentella

Sono uno storico dell’arte, ma lavoro all’accettazione dell’ospedale di Acquapendente, un paese sul confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Amo la tranquillità, le cose semplici e amo seguire le mie passioni, che sono la cucina, la fotografia, l’arte.

Find me on: Web

55 Comments

  1. 27 Ottobre 2013 / 9:12

    Strano, ma molto goloso questo dolce, ben lavorato, complimenti, buona domenica.

    • 27 Ottobre 2013 / 19:00

      Grazie Lorenzo!!! Mi ha aiutato soprattutto l'estrema facilità della preparazione!
      Un bacio e buona serata!

  2. 27 Ottobre 2013 / 10:19

    mmm … ma che strano … perchè non me ne hai lasciato una fetta??? almeno lo assaggiavo pure io … non mi rimane che farmelo … ma mica te lo lascio … bacione… ti è arrivato??? buona domenica … giusi_g

    • 27 Ottobre 2013 / 19:01

      Vendicativa!!!….Mi piace! 🙂 ahahahahaha
      Arrivato dritto, dritto a destinazione! Grazie cara Giusi!

  3. 27 Ottobre 2013 / 13:06

    Mi piace molto sperimentare e penso sia assolutamente da provare 🙂 Carino il blog!! Mi sono aggiunta tra i tuoi followers. Da poco ho aperto anch'io un mio blog di cucina se ti va di farci un salto e ricambiare ti lascio l'indirizzo http://conpaolaincucina.blogspot.it/
    Buona domenica e a presto!!!

  4. 27 Ottobre 2013 / 13:44

    Ciao Simona, moooolto strano e anche mooooolto interessante questo dolce…da provare!!! Brava!!!
    Bacioni, a presto…

    • 27 Ottobre 2013 / 19:03

      Ciao Ely! Sarò sincera, non mi dava fiducia all'inizio, invece ce lo siamo spazzolati in un attimo!
      Era una consistenza davvero nuova, ma molto buona!

  5. 27 Ottobre 2013 / 14:07

    Mi piacciono molto queste consistenze, voglio provarlo! Buona domenica!!!

  6. 27 Ottobre 2013 / 14:20

    si vede dalla foto che la consistenza è particolare, però mi sembra molto gustoso, da provare!
    un abbraccio Linda

    • 27 Ottobre 2013 / 19:06

      Perfetto per il caffè, ma come mi ha detto mio marito…."anche per la merenda e la colazione!!!!" Ma poi, per noi era una novità…ed è stata una processione continua fino a che non l'abbiamo finito!!!
      Un abbraccio

  7. 27 Ottobre 2013 / 16:11

    Ma è fichissimo questo dolce che mi hai dedicato. Ti dico solo due cose: numero uno, a me fanno impazzire i dolci che hanno questa consistenza…solo che io che sono un'asina, per ottenerla li faccio cuocere meno, così alla fine sono mezzi crudi ( che poi forse fa anche male mangiarli) e me li mangio solo io! Numero due. Nell'ultimo mese mi è presa la fissa del miele tanto che ho finito tutte le scorte in casa manco fossi Winnie the Pooh e devo continuamente andarne a comprare nuovi barattoli!! Ho detto tutto no?! Sono estasiata e orgogliosa della tua dedica!!

    • 27 Ottobre 2013 / 19:10

      La dedica era d'obbligo! Anche io sono abbastanza presa dal miele…(vedi anche il dolce al miele millefiori che lo testimonia!!!)…dovrò darmi una regolata sennò invece di 5 kg da perde, torno a quelli del post-partum!!!
      Si l'effetto è quello del mezzo crudo, ma è stra-cottissimo…a noi è piaciuto tanto, se poi dovessero arrivare proteste sul tuo blog…. non me la far pagare!!!!! 🙂

  8. 27 Ottobre 2013 / 19:06

    deve essere proprio buono…
    anche a me ogni tanto mi va di fare un dolce senza qualcosa….
    una volta ho fatto un dolce al cocco senza uova ed è venuto benissimo…
    Mi unisco ai tuoi lettori… se ti va passa da me ciao a presto
    http://cucinareinsiemeate2.blogspot.it/

    • 27 Ottobre 2013 / 19:11

      Ciao Katia e benvenuta! Vengo di sicuro a trovarti e magari ti copio questo dolce al cocco che non vedo l'ora di provare!!! 🙂

  9. 27 Ottobre 2013 / 19:29

    questa ricetta mi ispira molto… credo che replicherò con il miele di tiglio però che il mille fiori a casa mia piace poco!

    • 27 Ottobre 2013 / 19:33

      Si, anche io ci ho messo quello di acacia in questo caso….penso che quello di tiglio sia perfetto.
      Fammi sapere che ne pensi, perchè è particolare!
      Un abbraccione Luci!

    • 5 Novembre 2013 / 21:42

      la torta è cotta e ora la faccio riposare fino a domani mattina. solo mi sa che l'ho fatta troppo bassa e un pochino sopra mi si è bruciacchiata! la prossima volta lo metto su un sesto più alto!

    • 6 Novembre 2013 / 5:19

      ma comunque guarda anche a me è rimasta bassa e pesante…(ecco perchè l'ho chiamata mattonella)…se vedi nella foto l'altezza e il ripieno si intuiscono abbastanza…
      un consiglio, per tagliarla bene ( siccome la crosticina sopra risulta molto croccante)…io l'ho girata sottosopra e spolverata di zucchero a velo!!!

  10. 27 Ottobre 2013 / 21:25

    sarà anche strano ma io adesso una fetta me la mangerei volentieri!!! Deve essere proprio buono!!! un bacio!

  11. 28 Ottobre 2013 / 8:14

    Molto buono e strano…..è parecchio dolce anche se non ha zucchero mi attira ma dolci non dovrei per niente ma vediamo lo farò per i miei golosi ed io un piccolo pezzetto di assaggio. Buona giornata

    • 28 Ottobre 2013 / 18:06

      Edvige, uno di questi giorni dovrò pensare a un dolcetto per te che non li puoi mangiare!!! Promesso che ci penso!

    • 29 Ottobre 2013 / 19:56

      Grazie cara te ne sarò grata anche perchè so cucinare bene ma i dolci non sono il mio forte forse perchè visto che non li faccio per me :(( ma come detto questo lo vogliooooo provare. Bacione e grazie tesoro. Buona serata.

  12. 28 Ottobre 2013 / 9:11

    Oddio mi fai morire, ahahahahahah…. A me, che strana lo sono di natura, questo dolce alletta parecchio! Poi, come è successo con te, mi intrigano gli ingredienti ^_^
    Grande proposta!! Strana, ma bella, ahahahahahah

  13. 28 Ottobre 2013 / 10:21

    Ciao Simona,
    molto interessante questo dolce… tutto da provare! Ingredienti meravigliosi e consistenza morbida che io adoro! la prossima colazione della domenica!

    • 28 Ottobre 2013 / 18:08

      E' una consistenza particolare, non a tutti piace il fatto che sembri crudo, ma a me invece piace parecchio!
      Un abbraccio e grazie del passaggio!

  14. 28 Ottobre 2013 / 14:49

    Si effettivamente strano.. ma le cose strane personalmente mi incuriosiscono molto!!!
    Quasi, quasi..
    Buon pomeriggio..

  15. 28 Ottobre 2013 / 14:58

    Altro che strano questo dolce!! E' bellissimo , non vedo l'ora di provarlo per assaggiare il sapore.
    I dolci morbidi, umidi sono quelli che che mi piacciono di più!
    Un abbraccio e buona giornata.
    Incoronata

    • 28 Ottobre 2013 / 18:10

      Allora questo fa per te! L'interno sembra crudo, anche se è cottissimo….rimane proprio così! Il mix tra miele e marmellata crea questo strano, ma gustoso effetto!
      Un bacione!!!!

    • 28 Ottobre 2013 / 18:11

      Ciao Enrica…è molto particolare per via del miele e della marmellata che si uniscono al centro del dolce! Sicuramente è insolito!
      Buona serata tesoro!

  16. 28 Ottobre 2013 / 18:40

    cara Simona , piu' che strano sembra molto invitante e buona ,brava mi piace molto ….un abbraccio

  17. 28 Ottobre 2013 / 19:42

    Ciao Simo, è vero che pare strano ma dai tempi di Verdone il "famolo strano" premia e diverte!!!! E anche il tuo dolce è molto invitante. Copia pure anche da me, ma fammi vedere le foto di cosa hai combinato, ci tengo moltissimo. Bacioni buona serata

  18. 29 Ottobre 2013 / 12:18

    Ciao cara, grazie per la visita…
    per il dolce al cocco devi aspettare perchè non è stato pubblicato sul blog ancora…
    Aspetto la foto della tua cucina

  19. 29 Ottobre 2013 / 13:20

    il dolce sarà buonissimo…e , visto cheamo tantissimo i dolci, non è per niente strano…che mi faccia gola!! Complimenti. Saluti a presto
    Marghe

  20. 29 Ottobre 2013 / 17:07

    Ciao Simona, mi hai proprio incuriosito…e poi mi piace sperimentare! Se lo provo di faccio sapere 😉

    Buona serata

    Roberta

    • 29 Ottobre 2013 / 18:39

      NO Robi….non è molto dietetico…dai per te mi studio un'altra proposta!!!!
      Un bacione grandissimo e grazie del passaggio

  21. 29 Ottobre 2013 / 20:26

    Ciao!! scusa se arrivo ora sono in ritardo con tanti vostri post ma non sto tanto bene in questi giorni 🙁 ho letto l'intervista!! che bello complimenti!! un abbraccio!!

  22. 29 Ottobre 2013 / 22:04

    Tanti tanti complimenti sia per il particolarissimo dolce che per l'intervista!!
    Bravissima Simona!!!!
    Un mega abbraccio e buona serata
    Carmen

  23. 29 Ottobre 2013 / 23:27

    Sarà pure strano ma a me sembra soprattutto molto invitante, gli ingredienti mi incuriosiscono molto … da provare!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *