Finocchi in padella facilissimi

Verde, festoso, gentile
è il panorama d’aprile;
sembra dipinto a pennello
da qualche grande pittore.
“Guardate il cielo, che bello!”
bisbiglian le viole in fiore.
“Guardate il mare, che incanto!”
dicon le vele nel vento.
“Guardate le erbe, che manto!”
cantan le nubi d’argento.
Son fratelli e compagni
torrenti, rivoli e stagni;
son compagni e fratelli
passeri, tordi e fringuelli;
son fedelissimi amici
steli, germogli e radici.

(Aprile – L.Folgore)

Tra le verdure di Aprile troviamo i finocchi che, con le loro proprietà rinfrescanti, depuranti e idratanti, spiccano tra gli ortaggi più utili al nostro organismo e più versatili in cucina di questo periodo.

A me piacciono sia crudi che cotti: in pinzimonio, come bruschette, ad arricchire una bella panzanella, ma anche cotti al pomodoro con besciamella o più semplicemente in padella con uno spicchio di aglio e olio extravergine di oliva.

Finocchi in padella
(dosi per 2 persone)

Ingredienti 
2 finocchi
1 spicchio di aglio
2-3 cucchiai di olio extravergine di oliva
una presa Sale

Preparazione

  1. Tagliate i finocchi a fettine dopo aver tolto i ciuffi e il fondo. Metteteli a bagno in acqua per sciacquarli, quindi scolateli in uno scolapasta e passate sotto ad acqua corrente.
  2. Mettete in un tegame olio extravergine di oliva e un paio di spicchi di aglio puliti. Fate insaporire l’olio, quindi mettete nella padella tutti i finocchi in una volta sola e fate attenzione agli schizzi di olio.
  3. Coprite, lasciate cuocere e ammorbidire la verdura girando di tanto in tanto a fiamma media e regolate di sale.
  4. Quando i finocchi risulteranno cotti, togliete il coperchio, alzate la fiamma e lasciate asciugare bene.

Se non siete vegani potete arricchire il piatto con una generosa dose di parmigiano reggiano

 

Simona Stentella

Sono uno storico dell’arte, ma lavoro all’accettazione dell’ospedale di Acquapendente, un paese sul confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Amo la tranquillità, le cose semplici e amo seguire le mie passioni, che sono la cucina, la fotografia, l’arte.

Find me on: Web

2 Comments

  1. 12 aprile 2018 / 8:26

    semplici e buonissimi, perfetti anche per chi è a dieta!
    Un abbraccio cara

    • 15 aprile 2018 / 7:21

      Grazie Simo! Si, sono uno dei miei contorni preferiti in questo periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *