Torta di carote

Inizio di giornata pessimo….appena arrivata a lavoro ho dovuto sedare una semi-rissa tra due signore che….da quello che credo di aver capito tra una protesta e l’altra si erano scippate il numeretto per le analisi…poi un mal di testa martellante ha iniziato il suo concerto in sordina, per esplodere poderoso e invadente a metà mattinata…fortuna che è arrivata sera.
Ma poi, tutto sommato, mi spiace pure lamentarmi che la giornata invece si è ripresa bene, visto che poi a lavoro è stata una mattinata abbastanza tranquilla ( a parte l’inizio) e a casa è filato tutto liscio…è solo questo mal di testa che sembra non voler passare…e questa voglia che ho da stamattina di una fetta di torta di carote, ma zero voglia di cucinare….vabbè sarà per un altro giorno!
Questa è la ricetta che uso io…la foto è di qualche giorno fa.
La torta è una delle più sane che ci possano essere visto l’utilizzo dell’olio e.v.o. e la presenza delle carote, delle arance e delle mandorle…inizio a pensare che potrei fare una sezione del blog con le ricette adatte ai bambini….ora ci studio un po’ sopra, si…magari quando mi sarà passato il mal di testa!!!

Torta di carote


Ingredienti:

230 gr di farina 00;
70 gr di fecola;
200 gr di carote;
200 gr di zucchero;
2 uova;
80 gr di olio e.v.o.;
50 gr di mandorle;
100 gr di latte;
2 arance non trattate;
1 bustina di lievito per dolci.

Procedimento:

Tritare le carote e la frutta secca, poi aggiungere lo zucchero – si può fare tutto nel bicchiere del mixer-. Aggiungere questo composto alle uova e mescolare con uno sbattitore, quindi unire olio, latte, le bucce grattugiate e il succo delle due arance.
Unire al composto la farina, la fecola e il lievito setacciati.

Cottura;

In forno statico a 170° per 40-45 minuti, più i 5 minuti di riposo in forno spento

Simona Stentella

Sono uno storico dell’arte, ma lavoro all’accettazione dell’ospedale di Acquapendente, un paese sul confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Amo la tranquillità, le cose semplici e amo seguire le mie passioni, che sono la cucina, la fotografia, l’arte.

Find me on: Web

12 Comments

  1. 23 Aprile 2013 / 11:21

    Profumata e molto invitante!!! Complimenti, un abbraccio

  2. 1 Settembre 2013 / 4:56

    che buona!! non l'ho mai fatta ma mangio sempre le "camille" e questa torta la voglio fare mi mancano solo le carote!per la rissa guarda putroppo in questo noi donne a volte siamo peggio degli uomini. A luglio ero al patronato per dei documenti di mio zio, c'era il mondo ad aspettare che aprissero appena arriva l'impiegata la terza guerra mondiale le donne quasi si picchiavano e si urlavano contro c'ero io lei sta passando avanti! non mi metta le mani davanti altrimenti! me ne sono andata subito! ma avessi visto che roba!

    • 1 Settembre 2013 / 5:49

      Uh guarda potrei scrivere un libro sulle storie "da coda" che dove lavoro io le vedo di tutti i colori!!! 🙂 ahahahaahaha, fortuna che la maggior parte delle volte la gente è carina e simpatica, sennò c'era da uscir matti!!!
      Se provi la torta fammi sapere se ti è piaciuta! Un bacione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *