Biscotti d’avena

Era veramente tanto tempo che questa ricetta mi ammiccava e sorrideva dal libro del “Cucchiaio verde“…
eh sì, perché nella nostra vita abbiamo attraversato anche questo periodo…
o meglio, ci abbiamo provato…con tutte le nostre forze.
E’ stato un tentativo, miseramente fallito, di convertirci a ciò che, eticamente, riteniamo la scelta più giusta e, fisicamente, la più salutare…ma ne siamo usciti sconfitti, nostro malgrado.
Non riusciamo ad evitare del tutto la carne e se anche per un periodo tentiamo di limitarla,
 poi il richiamo della nostra intossicazione corporea la reclama
…e ci dispiace…ci dispiace tanto,
 perché sono stra sicura che tanto male derivi dall’utilizzo scellerato di questo alimento che,
 per il nostro fisico non è assolutamente necessario.
Chiusa questa amara parentesi…
vorrei parlare di questi biscotti, privi di uova e senza zucchero…
io li ho trovati squisiti, dal sapore fresco e dalla consistenza molto particolare,
sicuramente adatti a chi si vuole mantenere in forma.
Comunque la ricetta l’ho un po’ modificata aggiungendo il miele, che non era previsto, aumentando un pochino i semi d’anice, la quantità di farina e sostituendo la farina 0 con quella integrale.

 

Biscotti d’Avena morbidi

 

Ingredienti
200 gr di fiocchi d’avena
150 gr di farina integrale
50 gr di uvetta
2 cucchiai abbondanti di miele millefiori integrale (io li ho messi 2, ma se non si hanno problemi di linea 3 sono anche meglio)
2 cucchiai di olio e.v.o.
50 gr di semi di sesamo
3 cucchiai di semi di anice
1 mela (la ricetta ne prevedeva 2)
latte q.b.

 

Procedimento
Mettere in una ciotola i fiocchi d’avena e l’uvetta insieme con il latte in cui si è fatto sciogliere il miele. Il latte deve essere in quantità sufficiente a coprire il tutto, poi lasciar riposare il tempo di ammorbidire i fiocchi.
Aggiungere la farina, l’olio, la mela grattata e i semi di sesamo e di anice dopo averli tostati un pochino in una padella.
Lasciar riposare una mezz’oretta e nel frattempo accendere il forno e aspettare che raggiunga la temperatura lasciando la teglia all’interno così che risulti bollente.
Appena il forno è sufficientemente caldo, si estrae la teglia rovente e vi si depone sopra il composto con l’aiuto di un cucchiaio. Se si vuole dare ai biscotti una forma più regolare (come ho fatto io) si può usare lo stampo dei muffins riempendone solo la base.
Cottura
Forno statico a 200° per 15 minuti.

 

 

Simona Stentella

Sono uno storico dell’arte, ma lavoro all’accettazione dell’ospedale di Acquapendente, un paese sul confine tra Lazio, Umbria e Toscana. Amo la tranquillità, le cose semplici e amo seguire le mie passioni, che sono la cucina, la fotografia, l’arte.

12 Comments

  1. 11 maggio 2013 / 18:51

    sono d'accordo con quello che dici e anche io dopo tentativi di macrobiotica, vegano sono tendenzialmente vegetariana ma con momenti "tossici". questi biscotti li trovo invitanti ed ho giusto un sacchetto di fiocchi d'avena nella dispensa, li farò quanto prima e ti farò sapere buon we

    • 11 maggio 2013 / 19:39

      Fammi sapere se ti piacciono…rimangono morbidi grazie ai fiocchi e alla mela! Mio marito dice che gli piacciono anche perchè la consistenza gli ricorda quella delle frittelle di s.giuseppe!!! 🙂
      Buona serata!

  2. 11 maggio 2013 / 20:11

    Invitanti se li farò ti farò sapere
    Auguri per domani e buona domenica
    Ciao Nadia

  3. 12 maggio 2013 / 5:23

    Ciao, li vorrei provare, ma che dici, se tolgo l'anice si offende qualcuno?!…è che a me proprio non piace…io ci provo, vediamo cosa succede. Quanto alla carne, in casa mia è una discussione quotidiana! Io che elenco tutti gli aspetti negativi di questo alimento e mio marito che mi guarda con occhi arrossati e dice:"se non mangio carne mi sento debole…" A diventare Vegana, lo ammetto, non ci riuscirei nemmeno io, ma almeno vegetariana mi piacerebbe…

    • 12 maggio 2013 / 17:16

      Togliendo l'anice io gli darei tutta un'altra direzione…metterei un po' più di miele e uvetta e aggiungerei le gocce di cioccolato…che dici come variante può essere di tuo gradimento? Io penso che senza anice il cioccolato ci dovrebbe stare tutto! Un bacione e fammi sapere come è andata! :}

  4. 11 giugno 2014 / 7:14

    Sono in un periodo di alimentazione salutare e sto sperimentando ricette con pochi grassi, farine integrali e niente zucchero…questi li provo di sicuro!!! Sembrano squisiti! 🙂

  5. 11 giugno 2014 / 9:37

    Carissima … ho letto su FB di questo successo e non potevo non passare a godermi la ricetta! E ho fatto bene a fidarmi di te perché l'impasto con le mele dev'essere favoloso non solo nella consistenza ma altresì nel gusto!
    un bacione carissima e complimenti anche per il risultato ottenuto in una settimana …. <3

  6. 11 giugno 2014 / 11:53

    Buoni. Buonissimi. Ma sì, questi momenti li ho vissuti diverse volte anche io. E' davvero dura. Ora, con la questione del colesterolo (con la quale credo di averti tediata a sufficienza) su certe "deviazioni" devo stare più attenta, ma, come dicevo, è durissima! Grazie al cielo ci sono meraviglie golosissime come i tuoi biscotti che pensano a consolarci. E tanto!
    Baci grandi, Simona!
    MG

  7. 1 ottobre 2014 / 7:29

    Ciao Simona 🙂 Che bell'aspetto hanno questi biscotti, devono essere buonissimi! Io adoro l'avena; me ne sono abbondantemente cibata proprio stamani a colazione 🙂 Non so perché ma non conoscevo il tuo blog… Mi sono iscritta ai lettori fissi, se ti va passa a trovarmi
    Buona giornata e a presto
    Federica 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *